Da Santa Lyrics

Jangy Leeon Lyrics

You are viewing Da Santa Lyrics - Jangy Leeon

Da Santa song lyrics are written by Jangy Leeon

Complete information about Da Santa lyrics

Selected song name: Da Santa
Singer Name: Jangy Leeon
Lyrics written by: Jangy Leeon

You can see all the lyrics of Jangy Leeon songs at rare-lyrics.com



MRB
Da milano sputo nebbia lí cho mezzo cuore -
Leva il dito o te lo stacco prendo un mozzicone -
Quando pa**o in sottofondo c'é Ennio Morricone -
Lascio i bimbi a bocca aperta come quando piove -
La tua merda fa cagare lo sai? Si fra si fra pure l'Elfo lo sa
Si fra si fra qua a Catania fanno si fra
Si fra troppa merda in giro
Sono tornato apposta -
Cash blu tonante sto fresh e non suco piante-
Ma pesce al sugo piccante e bistecche di purosangue -
Sto al cell mentre chiudo date su un mac che qualcuno piange - fuoricla**e fuori dalle ca**e -
Succhi il cazzo su una A3 a mach3 -
Io non faccio giochetti faccio bonifici
E certi manco li schiaccio puzzano sono cimici

PEPITO RELLA

No jeep no lambo hai il golf
Con le mazze e le palline qui giochiamo a golf
No G no Rambo sei una colf
30 € a settimana e mi stiri le polo

Vuoi fare troppo francis turatello
Ma sei frocio resti un fesso culatello
Chiamo L elfo chiamo edo chiamo Ciccio
Tu chiama lo sbirro
Non me lo dire nel quartiere se mi sento a casa
Sembra quasi che mia mamma si chiami Catania
Trovo più gruppo nella gente lontana da casa
Ma siamo figli della strada e mi affido a la
Strada
Calamutosti e sfilamu fini
Ho cambiato 100 posti e 200 cuscini
Carne di cavallo a sfondo girando il mondo
Mi chiamano pepito e ti è claro che sfondo

L'ELFO

Viviti sta birra ca mi vippi tutta a cascia
Nde quatteri senti Kevin, Pippo, Peppe, Natasha
Nuddu dici nenti e tutti sanu tutti cosi
Picciriddi nichi nichi a dudicianni su tifosi
Me la vivo a CT centro col talento di un Messia
Dimostrando che sto lavorando pure a casa mia
Con Edoardo e Peppe sulla base mi rila**o
Qualcuno che collabora in questa scena del cazzo
Rispetto chi rispetta da quando sono bambino
E faccio gli incubi ogni notte tipo Giuda Ballerino
Entro senza tappeto fanculo il vostro Aladino
La lampada l'ho venduta per droga, donne e destino
Catania - Milano e non è uno sbaglio
Vino patronale e cotoletta di cavallo
Su mi vidi statti mutu non taliari ccu da facci
Mi basta na taliata ppi luvariti ddi scappi