Non Chiedermi Il Perché Lyrics

Ghemon Lyrics

You are viewing Non Chiedermi Il Perché Lyrics - Ghemon

Non Chiedermi Il Perché song lyrics are written by Ghemon

Complete information about Non Chiedermi Il Perché lyrics

Selected song name: Non Chiedermi Il Perché
Singer Name: Ghemon
Lyrics written by: Ghemon

You can see all the lyrics of Ghemon songs at rare-lyrics.com





Non chiedermi il perché
Il perché non lo so
Un foglio ed una penna tutto quello che ho
E si continua
Non chiedermi il perché
Frà non ne posso più
Fra tutti i miei perché faccio il botto quaggiù
E si continua


Non chiedermi il perché di certe scelte
Dammi fiducia, lo so
Fuori è tutto ok, è dentro che brucia
Bro, fra mille strade e mille sentieri
Oggi non è sempre uguale a ieri, no
Non chiedermi dov'è che andiamo
Piuttosto leggilo sui libri e impara bene da dove veniamo
Accettati sempre così come sei
Se questa vita non ti culla tu incula lei


Non chiedermi il perché tanto nemmeno io lo so
Il tempo sposterà lo sguardo, non ti vedrò
Cado in contraddizione ma mi rialzerò
Più padrone delle cose che possiedono il cuore
Ma che in tasca non ho
Nomi, cose e persone
Mattine ad aspettare il treno in questa stazione
E notti ad aspettare te con quella convinzione
Che sì, sei andata via
Ma ti ritroverò quando ritorna il sole

Non chiedermi perché con quest'aria che c'è
Sembra che la mia posizione abdichi come un re
Affronto le incertezze
Dò valore alle parole come Mista ma certe
Rimangono niente di niente
Una tribù di schizzati che sente
Il dovere di sca**are la minchia perennemente
Io onestamente do fuoco alla mia pelle
Ma dentro rimango il Jamba di sempre per sempre


Non chiedermi il perché
Il perché non lo so
Un foglio ed una penna tutto quello che ho
E si continua
Non chiedermi il perché
Frà non ne posso più
Fra tutti i miei perché faccio il botto quaggiù
E si continua


Com'è che sta storia va avanti
Cioé che siamo b*st*rdi
E fottutamente neuro tastanti
Il bello è che ti ritrovi davanti
Persone che anche nelle piccole cose sono giganti
Quando senti che tutto fa strano
Quando senti la tensione che quasi non la tagliamo
Quando senti che arriviamo con il cuore in mano
Come quando senti che è finita perché cominciamo
Le certezze in questo mondo fanno troppo strano
Quando vivi dondolando da vero palermitano
Quando vivi le giornate con un gusto amaro
Quando senti che insistiamo è solo perché ci crediamo
Hey, yo!

Non chiedermi perché esistiamo
Se questo Dio ci sta parlando è da tempo che non lo ascoltiamo
Quello che so è che se domani vengo meno
Faceva parte di un cazzo di piano
Non chiedermi cosa c'è dopo
A malapena comprendo lo scopo di restare ancora in gioco
Ma so di sicuro
Che chi mi ha lasciato qui
Lo riabbraccerò, puoi star sicuro


Sento il telefono che squilla
Qualcuno che strilla
La sua frustrazione nell'androne prima di aprire il portone alla figlia
E penso che è ora di finirla con l'ipocrisia finta
Quando parlo con la musica avvolgo al tocco
Sono ciniglia attorno al collo
Questo futuro
Non chiedo molto
Voglio vivere soltanto sul divano
Per la vita in questo soggiorno